#adottaunaparola: novità in vista!

È passato più di un anno da quando abbiamo intrapreso insieme a tutta la community di TER il progetto di censimento e miglioramento delle parole Wikipedia relative alla nostra regione. Ora #adottaunaparola è pronto per iniziare una nuova avventura ..insieme agli studenti dell’Emilia-Romagna!

APT Servizi E-R, Wikimedia Italia e l’Ufficio Scolastico Regionale stanno infatti collaborando per portare il progetto nelle scuole secondarie di I e II livello.

  

L’anagrafe di #adottaunaparola attualmente conta più di 300 parole censite, 155 mamme e papà adottivi coinvolti e 290 voci adottate, delle quali quasi un centinaio dichiarate cresciute. Adesso il progetto sta per assumere un’evoluzione nuova, che ne accresce lo scopo culturale e didattico.

Martedì prossimo [22 novembre 2011, ore 11.30 presso l’Auditorium Enzo Biagi di Sala Borsa a Bologna] ci sarà la presentazione del progetto a scuole, stampa e cittadinanza.

Ma prima di arrivare a questo, vediamo da dove siamo partiti#adottaunaparola è nato perché come Staff di TER siamo convinti che il perfezionamento delle voci Wikipedia emiliano-romagnole rilevanti dal punto di vista culturale e turistico faccia parte della nostra mission. Potenziare il patrimonio online di conoscenza relativo alla regione e alle sue ricchezze che l’enciclopedia libera racchiude, infatti, significa apportare valore al territorio stesso.

Abbiamo scelto di farlo in maniera aperta, in crowdsourcing, chiedendo l’aiuto della comunità, al fine di creare un racconto territoriale unitario ma allo stesso tempo corale e accurato, attento a tutte le diverse realtà locali, grazie al contributo di chi della regione ha conoscenza ed esperienza diretta.

Dopo una prima fase di censimento distribuito delle voci Wikipedia inerenti alle emergenze culturali, geografiche, gastronomiche, storiche della regione, siamo passati alla fase di effettivo editing delle entry: abbiamo chiesto a chi volesse prendere parte al progetto di “adottare” e “prendersi cura” di una delle parole censite, migliorandola o eventualmente creandola.

Grazie alla vostra partecipazione, #adottaunaparola è cresciuto e ha percorso strade inedite, che nemmeno noi ci aspettavamo di intraprendere [alcuni esempi sono la creazione di una GoogleMap che localizzasse le voci censite e l’estensione del progetto alle lingue inglese e spagnolo].

Lungo la strada abbiamo incontrato quello che è il compagno di viaggio più naturale per #adottaunaparola, Wikimedia Italia. L’associazione ha contribuito attivamente e monitorato la crescita del progetto; questa continua collaborazione è stata per noi preziosa, nonché suggellata dall’incontro fisico avvenuto a Bologna a marzo di quest’anno “L’Emilia-Romagna adotta Wikipedia”, in occasione dell’assemblea annuale dei wikipediani.

Ora abbiamo incontrato un ulteriore compagno di viaggio, l’Ufficio Scolastico Regionale; le finalità istituzionali di APT, Wikimedia Italia e l’USR convergono in questa nuova fase, che operativamente consiste nel proporre alle scuole interessate di far adottare e crescere ad una loro classe una voce Wikipedia.

Dal nostro punto di vista, usare #adottaunaparola per portare Wikipedia dentro le scuole è il modo migliore per far crescere il progetto non solo dal punto di vista numerico, ma soprattutto da quello della valenza culturale: significa per noi contribuire in modo pratico alla crescita dei livelli di alfabetizzazione informatica degli studenti, generando all’interno degli istituti di formazione competenze specifiche connesse al web 2.0 ed ai suoi innovativi linguaggi.

In uno scenario come quello contemporaneo, nel quale tutti parlano di Agenda Digitale e dell’importanza di adeguate e sistematiche politiche di sviluppo della ‘società dell’informazione’, la traiettoria virtuosa che sta assumendo #adottaunaparola vuole essere il nostro piccolo e pratico contributo a tale processo di avanzamento sociale.

Se volete saperne di più seguite l’hashtag #wikiscuola.