L’Emilia Romagna adotta Wikipedia: il programma

Mancano solo cinque giorni e noi non stiamo più nella pelle.
Mancano solo cinque giorni e non vi avevamo ancora reso il programma di L’Emilia Romagna adotta Wikipedia. E allora vediamo di rimediare.

I lavori- Palazzo Re Enzo, Bologna- si apriranno alle 9.45 con i saluti dell’Amministratore Delegato di APT Servizi Emilia Romagna Andrea Babbi, e da una relazione del Prof. Roberto Grandi dell’Università di Bologna. Saranno loro a lanciare la giornata, raccontando della genesi di #adottaunaparola e della sua valenza nel più ampio quadro del crowdsourcing e della comunicazione istituzionale.

Subito dopo via alle esperienze di campo. A partire da #adottaunaparola, con una presentazione a cura dello Staff TER, e dal “Progetto Comuni” e dalla guida “Benvenuti su Wikipedia”, introdotti da Wikimedia. Ad interpolare le presentazioni, un’asta di beneficienza un po’ particolare, con alcune delle parole “orfane” del progetto messe a disposizione delle mamme e dei papà di buona volontà.

Alle 12 uno dei momenti più attesi della giornata. Il palco andrà infatti ai veri protagonisti del progetto, i genitori adottivi, che racconteranno della propria esperienza con le “piccoline” e delle esperienze provate nel crescerle. Speaker già confermati Auro e Vanz, Andrea Scagliarini dello IAT Zola Predosa e Margherita Montanari dell’Ufficio Turismo del Comune di Cesenatico, genitori rispettivamente del Parco Cervi di Rimini, della mortadella e del Museo della Marineria di Cesenatico.
Alle 12.30, incastonato entro lo spazio-domande, un collegamento con il KnowCamp di Modena, a restituire il senso dello sforzo sistemico compiuto in Emilia Romagna da istituzioni pubbliche, aziende e professionisti per far crescere consapevolezza e attenzione nei confronti della cultura in Rete.

Dopo la pausa per il buffet [con un'"ospite" che vi sorprenderà] si riprende alle 14 con la presentazione di tre progetti legati a Wikimedia Italia: la WikiGuida Wikisource (Christian Biasco), il cortometraggio a disegni animati “Merde” e “Inside Tunisia”, reportage sulla Tunisia curato da Mehdi Tekaya.
Dalle 14.30 in avanti, invece, spazio all’assemblea di Wikimedia vera e propria, con momenti istituzionali, pianificazione per l’anno 2011, dibattito e confronto con i presenti. La chiusura dei lavori è prevista per le diciotto.
Di seguito il programma analitico:

[programma]

10.00: apertura dei lavori
10.10: saluti dell’AD di APT Servizi Andrea Babbi
10.25: intervento del Prof. Roberto Grandi, Università di Bologna
10.40: presentazione del progetto “Adotta una parola” (a cura di TER)
10.50: asta di lemmi non adottati
11.05: presentazione di “Benvenuti su Wikipedia” (Frieda)
11.30: il progetto Comuni e altre cose da sapere per partecipare
efficacemente a Wikipedia (a cura di WMI)
12.00: i genitori raccontano: esperienze di adozione da AUP
12.20: spazio domande
12.30: collegamento con Knowcamp
12.40: spazio domande (II parte)
13.00: chiusura
14.00: presentazione della WikiGuida Wikisource (Christian Biasco)
14.10: presentazione di “Merde”, cortometraggio a disegni animati
rilasciato in Creative Commons
14.20: presentazione di InsideTunisia, reportage sulla Tunisia (a
cura di Mehdi Tekaya)
14.30: assemblea di Wikimedia Italia (l’assemblea è un evento
pubblico!); all’interno: momenti istituzionali, pianificazione per
l’anno 2011, dibattito e confronto con i presenti)
18.00: fine dei lavori
[/programma]

NB: L’hashtag ufficiale è: #eradottawp

NB2: A meno di apocalissi tecnologiche, l’evento sarà in live streaming su questo blog, sulla nostra pagina Facebook e sul sito ufficiale di APT Servizi [oltreché ovviamente sul canale livestream dedicato]