Il cestino delle idee di #adottaunaparola

Da quando è cominciato #adottaunaparola gli uffici dell’anagrafe hanno visto molti lavori di miglioramento, per facilitare il vai e vieni dei tanti genitori adottivi che hanno deciso di prendersi cura delle parole che raccontano l’Emilia Romagna.

Da un googledoc un po’ improvvisato siamo passati ad allestire l’anagrafe vera e propria da cui è possibile scorrere la lista delle parole in attesa di genitori adottivi, delle parole già adottate e di quelle cresciute.

Noi di TER, però, non siamo mai soddisfatti. Abbiamo cambiato le tende già tre volte e, se potessimo, tingeremmo le pareti di colore diverso ogni due giorni. Abbiamo deciso di riaprire il censimento delle parole da adottare, abbiamo creato la mappa per visualizzare “sul campo” le parole adottate e quelle ancora orfane.

E così pensando a come migliorare questo posto abbiamo deciso di prendere del vimini e intrecciare un cestino per accogliere le vostre idee. Da oggi questo cestino è all’ingresso dell’anagrafe, in modo che se avete suggerimenti, idee, desideri per rendere migliore #adottaunaparola possiate comunicarceli! Come immaginate il futuro del progetto? Raccontatecelo aiutandoci a migliorare e proseguire il progetto!

Il cestino sarà fisicamente presente sabato all’ingresso della sala di Palazzo Re Enzo, a Bologna, durante L’Emilia Romagna adotta Wikipedia a disposizione di tutti coloro che parteciperanno all’evento.

Chi non può venire sabato ma vuole dare il suo contributo può lasciare un commento qui sotto, su facebook o friendfeed, mandarci un DM su twitter o, semplicemente, una mail a turismoemiliaromagna[at]gmail[punto]com