L’Emilia Romagna adotta Wikipedia: il racconto

Si è conclusa la giornata di sabato 19 marzo dell’evento l’Emilia Romagna adotta Wikipedia, tenutasi a Palazzo Re Enzo in quel di Bologna, e ci sembra giusto e doveroso ripercorrere velocemente insieme gli argomenti e i punti che sono stati trattati durante la giornata.
Abbiamo pensato di farlo in una maniera social, riproponendo i tweet più importanti nel segno dell’hashtag #eradottawp, i filmati della giornata, le presentazioni e le foto (peccato che non possiamo inserire anche i profumi che si respiravano in sala una volta “affettate” sua maestà la mortadella Edvige e le sue sorelle =)!

Hanno aperto i lavori alle 9 e qualche minuto Andrea Babbi, Amministratore Delegato di APT Servizi, Frieda Brioschi Presidentessa di Wikimedia Italia e il Prof. Roberto Grandi dell’Università di Bologna.

Andrea Babbi ha presentato e raccontato l’esperienza e l’impegno da parte di APT sul web e sui social media con il gruppo di Turismo Emilia Romagna e ha sottolineato l’importanza dell’utilizzo di internet per quanto riguarda il settore turismo, confermando quanto detto a seguire anche dal Prof. Roberto Grandi, e cioè che “la vacanza parte dalla rete”.

[da Twitter #eradottawp] @TurismoER Andrea Babbi racconta la nascita dello staff web di Apt Servizi (live qui http://goo.gl/MDamo) #eradottawp – @alebegoli Babbi: “Adotta una parola” ha cambiato il nostro modo di pensare, comunicare e progettare #eradottawp – @VelistiPerCaso Andrea Babbi (APT servizi) racconta le strategie di comunicazione online dell’Emilia Romagna. Siamo affascinati! #eradottawp – @giovanni_arata Andrea Babbi: l’Emilia Romagna comunica molto del suo turismo in rete, ed ora anche atrraverso il #crowdsoucing #eradottawp

Ha preso poi la parola il Prof. Roberto Grandi dell’Università di Bologna sottolineando l’importanza del crowdsourcing e marketing territoriale.

[da Twitter #eradottawp] @TurismoER Ora Roberto Grandi dell’università di Bologna http://goo.gl/MDamo #eradottawp – @alebegoli Roberto Grandi a #eradottawp parla di crowdsourcing e mktg territoriale, in una realtà di grande competizione fra i territori – @alebegoli Grandi #eradottawp: ogni territorio ha risorse tangibili (che vanno comunicate) e intangibili (lo “spirito del luogo”) – @MicheledAlena Come si posiziona il territorio dopo la notorietà #eradottawp – @alebegoli Grandi a #eradottawp: un territorio deve guadagnare notorietà e posizionamento – se non trovo informazioni, un territorio non esiste – @alebegoli Grandi #eradottawp: il *racconto del territorio* mi fa decidere se il territorio è in sintonia con quel che cerco – @giovanni_arata Grandi: comunicazione spinta all’adesione azione sono le tre leve per ottenere una fetta del mercato dei luoghi #eradottawp – @MicheledAlena Il marketing territoriale comincia verso l’interno, se non c’e identità e senso di appartenenza vendi cosa vuota #eradottawp – @giovanni_arata Grandi: comunicare un territorio significa creare una narrazione collettiva: dare un’accezione wiki procura un salto qualitativo #eradottawp – @alebegoli Grandi a #eradottawp: la narrazione plurale contribuisce al community building – @W_yz #eradottawp [Roberto Grandi] web consente di articolare una plurarità di #narrazioni attraverso da massa di contenuti generati singoli

E’ stato poi il turno di Nicholas Montemaggi dello Staff di Turismo Emilia Romagna che ha presentato il progetto di #adottaunaparola.

[da Twitter #eradottawp] @TurismoER Ora Nicholas presenta il progetto #adottaunaparola http://goo.gl/MDamo #eradottawp – @Andhira [on air] Presentazione del progetto #adottaunaparola #eradottawp 🙂 – @lelimaz Nicholas: chi vive i luoghi è la persona migliore per raccontarli #eradottawp – @intranetlife Chi adotta una parola vuole raccontare qualcosa che gli sta a cuore #eradottawp – @lelimaz #adottaunaparola, gli sviluppi futuri: internazionalizzazione del progetto, coinvolgimento delle scuole e le vostre proposte #eradottawp

A seguito della presentazione del progetto è partita l’asta delle voci “orfanelle” [andata alla grande, tutte le voci hanno trovato casa con una mamma/papà =]

[da Twitter #eradottawp] @TurismoER E ora parte l’asta delle parole da adottare! #eradottawp – @alebegoli a #eradottawp parte l’asta delle parole ancora orfane, @lelimaz mette all’asta Palazzo di Re Enzo – ADOTTATA – @tigella Alla proposta di adottare Lucio Dalla la sala mormora ma nessuno si fa avanti… #eradottawp – @giovanni_arata asta di parole di #eradottawp la Pietra di Bismantova va via in un secondo =) – @alebegoli adottato anche Aurelio Saffi, in pieno spirito risorgimentale mi sembra giusto 🙂 #eradottawp – @W_yz #eradottawp Adozioni e scrosci di applausi… c’è entusiasmo in sala – @VelistiPerCaso RT @tigella: Nell’anagrafe trovate ancora tante parole da adottare (e potete proporne altre) http://bit.ly/hKZ82T #eradottawp #adottaunaparola

Frieda Brioschi Presidentessa di Wikimedia Italia con la sua presentazione ci ha dato il Benvenuto su Wikipedia, in cui ha presentato Wikipedia, chi contribuisce, come si contribuisce e le regole generali su come scrivere ed usare Wikipedia.
[da Twitter #eradottawp] @alebegoli @ubifrieda la curva di crescita di wikipedia Italia non si è ancora fermata, in media nascono 300 voci/giorno #eradottawp – @intranetlife Wikipedia in emiliano romagnolo, otto dialetti – si cerca di salvare un patrimonio culturale #eradottawp – @alebegoli registrarsi a wikipedia facilita il lavoro di chi contribuisce e della redazione (@ubifrieda #eradottawp) – @wikiculture RT @alebegoli: lo scopo è quello di scrivere la voce di un’enciclopedia, non una promozione pubblicitaria (@ubifrieda a #eradottawp) – @alebegoli la voce che avete creato o modificato non è *vostra*, ma della comunità: non siate possessivi (@ubifrieda a #eradottawp) – @wikiculture “Una volta che pubblichi una voce, non è più tua fa parte della comunità e può essere modificata.” Ubi Frieda #wikimedia #eradottawp – @alebegoli Potete usare le voci di Wikipedia anche per fare un libro, stamparlo e venderlo: basta seguire le regole @ubifrieda #eradottawp

E’ stato poi il turno dei genitori adottivi di #adottaunaparola che hanno raccontato la loro esperienza: Andrea Scagliarini dello IAT di Zola Predosa, papà della Mortadella, che ha anche gentilmente “accompagnato in sala”, per “contribuire insieme a definire uno standard di degustazione” =), Margherita Montanari dello IAT di Cesenatico, mamma del Museo della Marineria e infine @auro e @vanz che hanno parlato della loro esperienza con il Parco Alcide Cervi di Rimini.

[da Twitter #eradottawp] @alebegoli Andrea, IAT Zola: … ma contribuiremo a definire uno standard di degustazione assaggiando insieme la nostra mortadella #eradottawp – @tigella O voi che non siete venuti, sappiate che noi oggi siamo chiamati a stabilire gli standard di degustazione della mortadella #eradottawp – @alebegoli Margherita dello IAT di Cesenatico a #eradottawp, madre adottiva del Museo della Marineria – @LR #eradottawp pensare che tutto questo sia nato ed abbia coinvolto delle pubbliche amministrazioni aumenta di molto la mia fiducia nel futuro – @alebegoli abbassare le barriere che separano le persone “comuni” e gli enti dalla cultura digitale @giovanni_arata #eradottawp – @TurismoER E ora @tentatividiauro e @vanz parlano della loro esperienza con il Parco Alcide Cervi di Rimini #eradottawp – @giovanni_arata @tentatividiauro #wikipedia consente di passare splendidamente le notti insonni. ma per fortuna poi se ne può uscire #eradottawp – @alebegoli #eradottawp @vanz adottare una voce wikipedia è un grande esercizio di umiltà

In attesa della “degustazione” della Mortadella per il pranzo, l’ultima presentazione della mattinata E adesso? Adottiamo Wikipedia! da “adottaunaparola” al “progetto Comuni”, a.. realizzata da Giacomo Cossa di Wikimedia Italia.

[da Twitter #eradottawp] @TurismoER #eradottawp viene presentato il Progetto comuni: lo scopo è inserire su #wikipedia le voci di più di 8.000 comuni italiani – @alebegoli Giacomo Cossa: non siate trionfalistici, citate solo personaggi “enciclopedici”, link esterni non pubblicitari #eradottawp – @lelimaz #eradottawp perché usare #wikipedia? Giacomo Cossa cita Shirky

Ha concluso la mattina il Question&Answer Time da parte dei presenti in sala a tutta Wikimedia Italia e allo staff di TER ed il collegamento in diretta con il Know Camp di Modena.

[da Twitter #eradottawp] @alebegoli il presidente dell’Associazione Vitruvio (BO) vorrebbe raccontare luoghi sconosciuti della città #eradottawp – @TurismoER #wikipedia è qualcosa di vivo, che cresce a seconda dell’interesse delle persone #eradottawp – @wikiculture “se trovate una voce di wikipedia che è scarsa ingrassatela voi! Ognuno può dare veramente il suo contributo” #eradottawp – @lelimaz proposte su #adottaunaparola: fare un e-book che spieghi i passi del progetto, utile alle PA [da #culturetag] #eradottawp – @ Ggdmotwitter_normal GGDModena RT @lelimaz: in collegamento con @Lau_Intransito di @knowcamp #eradottawp #kc2011

Come detto, durante il pranzo è stata servita a tutti i partecipanti sua “maestà” la Mortadella, per l’occasione ribattezzata “Edvige”, gentilmente offerta dalle aziende Alcisa e Felsineo, e dallo IAT di Zola Predosa. Alle 14:00 sono ripresi i lavori [i video completi a disposizione su www.livestram.com/aptservizi] con la presentazione della WikiGuida Wikisource a cura di Christian Biasco. A seguire le presentazioni di “Merde”, cortometraggio a disegni animati rilasciato in Creative Commons, e di InsideTunisia, reportage sulla Tunisia (a cura di Mehdi Tekaya).
Alle 14:30 è partita l’assemblea di Wikimedia Italia con momenti istituzionali, pianificazione per l’anno 2011, dibattito e confronto con i presenti.

Noi di TER vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno partecipato fisicamente e virtualmente (tramite livestream, twitter, facebook e friend feed). Grazie!!! =)

Watch live streaming video from aptservizi at livestream.com