Sant’Apollinare Nuovo

Arrivati alla chiesa di Sant’Apollinare Nuovo, la nostra guida ha paragonato la situazione del paralitico di Bethesda a quella di noi emiliani terremotati.
Nel Vangelo si legge che Gesù disse a costui:
“Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina. […] Ecco che sei guarito; non peccare più” (Gv 5, 1-18).

La lettura della Bibbia non deve essere letterale, ma va interpretata; perciò rileggendo il testo con la mentalità e la visione dell’uomo moderno, se ne deduce che allo stesso modo, noi della Bassa dobbiamo reagire a ciò che ci è accaduto, trovare la forza di andare avanti, nonostante tutto, cercare di imparare da ciò che nostro malgrado non abbiamo potuto evitare e ricostruire con l’obiettivo di rivedere la nostra città rinascere.